Dal 2 Febbraio 2009 si aprono i nuovi bandi della Regione Liguria che prevedono finanziamenti a favore delle Piccole e Medie Imprese.

Per favorire la ricerca e l’innovazione, la Regione Liguria , secondo quanto espresso nella Legge Regionale n. 3 dell’11 Marzo 2008 “Riforma degli interventi alle attività commerciali”, mette a disposizioni specifici contributi a fondo perduto.

Saranno ammesse le spese già sostenute a partire dal 1 Gennaio 2008.

Le domande potranno essere presentate per la MISURA 1.2.3 – Asse 1 “INNOVAZIONE” dal 2 Marzo al 3 Giugno 2009 e per la MISURA 1.2.5 – Asse 1 “SERVIZI AVANZATI ALLE IMPRESE” dal 2 Marzo fino al 30 Settembre 2009.

GESTA fornisce ai suoi Clienti , tramite il proprio gruppo di lavoro, supporto per lo sviluppo di progetti legati all’Innovazione organizzativa (Misura 1.2.3)

In modo particolare saranno finanziate prestazioni di Gesta relative a:

a) Consulenze per check-up sulla struttura aziendale

b) Consulenze per l’elaborazione di nuovi modelli organizzativi secondo il D.Lgs. 231/2001

c) Consulenze per la certificazione etico sociale

d) Consulenze per la certificazione della qualità aziendale

e) Consulenze per la certificazione della qualità aziendale

f) Consulenze per la sicurezza sul lavoro

e appoggio per lo sviluppo di progetti legati ai Servizi di supporto all’Innovazione Tecnologica e Organizzativa (Misura 1.2.5)

In modo particolare saranno finanziate prestazioni di Gesta relative a:

1) Audit tecnologico

2) Studi di fattibilità tecnica, economica-finanziaria, organizzativa, e di mercato preliminari all’attività di ricerca e sviluppo e di innovazione

e

  1. Riorganizzazione e razionalizzazione dei sistemi di fornitura
  2. Innovazione ed implementazione dei sistemi di gestione
  3. Efficienza ambientale ed energetica per la sicurezza dei lavoratori
  4. Gestione temporanea di impresa

***

Per quanto riguarda la MISURA 1.2.3 – Asse 1 “INNOVAZIONE” l’investimento non può essere inferiore a 30.000,00 euro e i l bando finanzia gli investimenti relativi alle seguenti tipologie di interventi:

  1. Innovazione Tecnologico-Produttiva – l’agevolazione è concessa, a scelta del richiedente, alternativamente, nella forma di:
    1. prestito concesso a tasso agevolato pari allo 0,5% annuo, nella misura fino al 75% della spesa ammessa, di importo non superiore a 750.000 euro
    2. contributo a fondo perduto la cui misura – per le spese d’investimento -varia dal 10% al 30% della spesa ammessa in funzione della dimensione del beneficiario e della localizzazione dell’iniziativa e per le spese di consulenza è determinata nella misura del 50% dei costi sostenuti
    3. un aiuto in “de minimis”, consistente in un contributo a fondo perduto, nella misura del 30% della spesa ammessa
  2. Innovazione Organizzativa – l’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto a titolo de minimis nella misura del 30% della spesa ammessa
  3. Innovazione Commerciale – l’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto a titolo de minimis nella misura del 30% della spesa ammessa

Per quanto riguarda la MISURA 1.2.5 – Asse 1 “SERVIZI AVANZATI ALLE IMPRESE” , è previsto un contributo a fondo perduto del 50%, con un massimo di 50.000 euro.

Possono presentare domanda di contributo le Piccole e Medie Imprese (Pmi) che esercitano attività diretta alla produzione di beni e/o servizi, singole e associate, anche in forma cooperativa, che abbiano unità operativa interessata al progetto ubicata sul territorio della Regione Liguria.

Per completezza di informazione, la regione ha previsto anche un bando relativo allMISURA 1.2.2 – Asse 1 “RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE”, per cui le domande potranno essere presentate dal 2 Marzo al 3 Giugno 2009. In tal caso saranno considerate ammissibili le iniziative che si configurano come progetti di ricerca e/o di sviluppo sperimentale di durata non superiore a 36 mesi dall’avvio del progetto, il cui costo ammissibile non sia inferiore a 100.000 euro.

Newsletter del 22 Gennaio 2009

EDIZIONE SPECIALE

Contributi a fondo perduto per innovazione e servizi avanzati alle imprese.

Dal 2 Febbraio 2009 si aprono i nuovi bandi della Regione Liguria che prevedono finanziamenti a favore delle Piccole e Medie Imprese.

di Renato Goretta e Norma Carlini

Per favorire la ricerca e l’innovazione, la Regione Liguria , secondo quanto espresso nella Legge Regionale n. 3 dell’11 Marzo 2008 “Riforma degli interventi alle attività commerciali”, mette a disposizioni specifici contributi a fondo perduto.

Saranno ammesse le spese già sostenute a partire dal 1 Gennaio 2008.

Le domande potranno essere presentate per la MISURA 1.2.3 – Asse 1 “INNOVAZIONE” dal 2 Marzo al 3 Giugno 2009 e per la MISURA 1.2.5 – Asse 1 “SERVIZI AVANZATI ALLE IMPRESE” dal 2 Marzo fino al 30 Settembre 2009.

GESTA fornisce ai suoi Clienti , tramite il proprio gruppo di lavoro, supporto per lo sviluppo di progetti legati all’Innovazione organizzativa (Misura 1.2.3)

In modo particolare saranno finanziate prestazioni di Gesta relative a:

a) Consulenze per check-up sulla struttura aziendale

b) Consulenze per l’elaborazione di nuovi modelli organizzativi secondo il D.Lgs. 231/2001

c) Consulenze per la certificazione etico sociale

d) Consulenze per la certificazione della qualità aziendale

e) Consulenze per la certificazione della qualità aziendale

f) Consulenze per la sicurezza sul lavoro

e appoggio per lo sviluppo di progetti legati ai Servizi di supporto all’Innovazione Tecnologica e Organizzativa (Misura 1.2.5)

In modo particolare saranno finanziate prestazioni di Gesta relative a:

1) Audit tecnologico

2) Studi di fattibilità tecnica, economica-finanziaria, organizzativa, e di mercato preliminari all’attività di ricerca e sviluppo e di innovazione

e

  1. Riorganizzazione e razionalizzazione dei sistemi di fornitura
  2. Innovazione ed implementazione dei sistemi di gestione
  3. Efficienza ambientale ed energetica per la sicurezza dei lavoratori
  4. Gestione temporanea di impresa

***

Per quanto riguarda la MISURA 1.2.3 – Asse 1 “INNOVAZIONE” l’investimento non può essere inferiore a 30.000,00 euro e i l bando finanzia gli investimenti relativi alle seguenti tipologie di interventi:

  1. Innovazione Tecnologico-Produttiva – l’agevolazione è concessa, a scelta del richiedente, alternativamente, nella forma di:
    1. prestito concesso a tasso agevolato pari allo 0,5% annuo, nella misura fino al 75% della spesa ammessa, di importo non superiore a 750.000 euro
    2. contributo a fondo perduto la cui misura – per le spese d’investimento -varia dal 10% al 30% della spesa ammessa in funzione della dimensione del beneficiario e della localizzazione dell’iniziativa e per le spese di consulenza è determinata nella misura del 50% dei costi sostenuti
    3. un aiuto in “de minimis”, consistente in un contributo a fondo perduto, nella misura del 30% della spesa ammessa
  2. Innovazione Organizzativa – l’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto a titolo de minimis nella misura del 30% della spesa ammessa
  3. Innovazione Commerciale – l’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto a titolo de minimis nella misura del 30% della spesa ammessa

Per quanto riguarda la MISURA 1.2.5 – Asse 1 “SERVIZI AVANZATI ALLE IMPRESE” , è previsto un contributo a fondo perduto del 50%, con un massimo di 50.000 euro.

Possono presentare domanda di contributo le Piccole e Medie Imprese (Pmi) che esercitano attività diretta alla produzione di beni e/o servizi, singole e associate, anche in forma cooperativa, che abbiano unità operativa interessata al progetto ubicata sul territorio della Regione Liguria.

Per completezza di informazione, la regione ha previsto anche un bando relativo alla MISURA 1.2.2 – Asse 1 “RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE”, per cui le domande potranno essere presentate dal 2 Marzo al 3 Giugno 2009. In tal caso saranno considerate ammissibili le iniziative che si configurano come progetti di ricerca e/o di sviluppo sperimentale di durata non superiore a 36 mesi dall’avvio del progetto, il cui costo ammissibile non sia inferiore a 100.000 euro.

Write a comment:
*

Your email address will not be published.

X