SISTRI – Concessi ulteriori 30 giorni di tempoGesta Papers del 4 Marzo 2010

EDIZIONE SPECIALE

SISTRI – Concessi ulteriori 30 giorni di tempo.

di Irene Semplici

Con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale 15 febbraio 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 febbraio 2010, sono prorogati di 30 giorni i termini per l’iscrizione al SISTRI dei soggetti obbligati.
Il Decreto Ministeriale 15 febbraio 2010 apporta anche altre variazioni al Decreto del 17 dicembre 2009 “Istituzione del sistema di controllo di tracciabilità dei rifiuti”, tra cui la modifica della modulistica di iscrizione. Le iscrizioni effettuate entro il primo marzo 2010 vengono comunque fatte salve.

***

Con l’annunciata proroga contenuta nel DM 15 febbraio 2010 – pubblicato nella GU n°48 del 27 febbraio scorso ed entrato in vigore già il giorno successivo – il primo e il secondo gruppo di soggetti individuati dal DM 17 dicembre 2009 hanno ulteriori 30 giorni di tempo a disposizione per perfezionare la propria iscrizione.
Per le aziende produttrici iniziali di rifiuti con più di 50 dipendenti, per tutti i gestori professionali di rifiuti (trasportatori, intermediari, recuperatori, smaltitori) nonché per i terminalisti l’ultimo giorno utile per iscriversi al nuovo Sistema informatico di Tracciabilità dei RIfiuti diventa il 30 MARZO 2010.
Per tutti gli altri soggetti obbligati (sostanzialmente le imprese produttrici iniziali di rifiuti pericolosi che hanno sino a 50 dipendenti e le imprese che producono solo rifiuti non pericolosi ed hanno più di 10 dipendenti) l’ultimo giorno utile per iscriversi diventa il 29 APRILE 2010.
Si allega alla presente il testo di legge in questione e si evidenzia, in particolare, che:
1. cambia la modulistica per l’iscrizione (sono fatti sostanzialmente degli aggiustamenti nella parte relativa ai gestori professionali di rifiuti); le iscrizione effettuate entro il 1° marzo 2010 vengono comunque fatte salve.
2. Viene modificata la definizione di delegato in “il soggetto che, nell’ambito dell’organizzazione aziendale, è delegato dall’impresa all’utilizzo e alla custodia del dispositivo USB, al quale sono associate le credenziali di accesso al Sistema ed è attribuito il certificato per la firma elettronica”.

Gesta Sas di Renato Goretta & C. è a disposizione per ogni chiarimento in merito.

Decreto_15_febbraio_2010

X