Gesta Papers n. 81 dell’8 Luglio 2014
Tempo di lettura: 1 minuto
RSPP SENZA REQUISTI: LE NOMINE SONO NULLE

Con decisione n. 20862/2014, la terza sezione penale della Corte di Cassazione ha stabilito che sono nulle le nomine dei RSPP sprovvisti dei requisiti previsti  dall’ art. 2, lett. f) e dall’ art. 32 del TU 81/2008 adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.

La Corte di Cassazione, terza sezione penale, con la decisione n. 20862/2014 ha sancito  che sono nulle le nomine dei responsabili addetti ai servizi di sicurezza e igiene sul lavoro qualora privi di requisiti.
Nella causa discussa dalla Corte, il ricorrente, in qualità di legale rappresentante di una società, nei precedenti gradi di giudizio veniva condannato  poiché:

  1. risultava aver designato come responsabile della sicurezza una persona priva dei requisiti previsti per ricoprire il ruolo dagli articoli 2 e 32 del D. Lgs 81/2008;
  2. non era stata avviata e predisposta la formazione degli addetti designati al primo soccorso;
  3. erano stati utilizzati macchinari privi di griglia di protezione.
X